Ti sei mai chiesta se...

… un Retreat di Yoga fa per te? Ci hai pensato qualche volta ma non hai mai trovato tempo o denaro? Fai una vita frenetica, con impegni di lavoro e familiari, e trovi difficile trovare il tempo per te stesso, per accorgerti del tuo respiro e della bellezza che ti circonda? Stai tranquillo, non sei solo…

Immagina se potessi allontanarti da tutto questo per un po’, staccandoti dal mondo esterno e tornando a te soltanto. Sarebbe bello vero? È possibile proprio grazie a queste occasioni speciali di incontro. Occasioni in cui ognuno di noi può trovare risorse interiori affidabili, sicurezza, forza e connessione, coltivando la consapevolezza e la compassione per se stessi. Passare del tempo con se stessi è un lusso che non ci concediamo quasi mai nelle nostre vite quotidiane in continuo cambiamento e in continuo movimento. Diamo così tanta importanza alle nostre liste di cose da fare, a ciò di cui hanno bisogno partner, figli, amici, il lavoro, che ci viene più facile mettere i nostri bisogni in secondo piano o addirittura metterli completamente da parte.

Non tutti possono permettersi il tempo di praticare yoga ogni giorno o frequentare lezioni un paio di volte a settimana, non tutti riescono a dare costanza alla pratica. Per questi motivi, ma non solo, un Retreat di yoga potrebbe significare moltissimo.

Cosa è un Retreat di Yoga?

Un Retreat di Yoga è la combinazione di Yoga e Ritiro:

Lo yoga ha significati diversi per ciascuno, ma per la maggior parte rappresenta un viaggio continuo alla scoperta di Sé. Gli antichi yogi sapevano che per essere in equilibrio e armonia con se stessi e con tutto ciò che ci circonda, è necessario unificare il corpo, la mente e lo spirito. Affinché questi siano integrati, emozione, azione e pensieri dovranno essere in equilibrio. Per raggiungere e mantenere questo equilibrio sono necessari il movimento, la respirazione e la meditazione che costituiscono i tre pilastri principali dello Yoga.

Un ritiro implica la decisione di allontanarsi temporaneamente dalla vita quotidiana, da tutte le sfide che ci impediscono di ritrovare la pace interiore, isolarsi per percepire meglio la propria vita da una prospettiva essenziale. È un tempo stabilito per stare in quiete, riposo e silenzio.

Retreat Yoga Academy

Lo scopo più comune dei retreat di yoga è dare sollievo con l’aiuto degli strumenti che lo yoga offre. Questa è un’occasione ideale per nutrire, ripristinare il corpo, l’anima e la mente e per imparare ad integrare uno stile di vita più sano nella quotidianità. Negli ultimi anni i retreat di yoga sono diventati progressivamente più popolari, diventando sinonimo di rinnovamento e trasformazione personale. I termini come “reset”, “riprogrammare”, “rigenerare” rappresentano un tentativo di descrivere gli intenti e i risultati della partecipazione ad un ritiro, così come anche “purificazione” e “consapevolezza”. Sono tutte vie che rendono più facile una profonda connessione con la propria essenza e nutrono l’anima.

È un modo per concederti due viaggi al prezzo di uno, infatti è un’esperienza unica che permette di abbandonare la tua routine quotidiana e porta la tua pratica in posti nuovi, alla scoperta dei posti più felici del mondo per fare un viaggio dentro te stesso. Ti allontana dal rumore e dalle distrazioni e ti porta in un luogo di ristoro e rinascita interiore. Mentre ti immergi nella quiete, puoi finalmente accorgerti dei fremiti della tua anima, dei tuoi desideri più profondi, quelli che non noti quando sei occupato nelle mille faccende quotidiane, nella routine che costringe spesso a considerare più urgente il fare continuamente qualcosa, il fare tutto ciò che ci toglie tempo dall’essere.

Le sfide della vita quotidiana si susseguono continuamente una dopo l’altra. Il tragitto giornaliero verso il luogo di lavoro, i rapporti di lavoro, gli amici, la carriera, le relazioni sentimentali, la famiglia: tutto questo a volte può essere complicato e stressante. Le sfide continuano a sorgere a un ritmo travolgente, mentre lo stress cronico lascia i suoi segni e mette in pericolo la salute. Prendersi una pausa e concentrarsi sulla cura di sé è una parte importante per rimanere in buona salute e stare bene.

Potresti anche scoprire alcune profonde verità personali da questo viaggio interiore che ti consentono di creare più spazio per ciò che è veramente importante quando tornerai a casa.

I benefici nel praticare lo Yoga

Allontanati dalla vita frenetica e rilassati

Uno dei motivi principali per cui le persone partecipano a un ritiro yoga è per riposarsi, allontanarsi dalla vita frenetica fatta di responsabilità e faccende domestiche e rilassarsi completamente!

Trascorriamo gran parte della nostra vita lavorando, rispettando scadenze, prendendoci cura della famiglia e spesso vivendo le nostre vite in uno stato di “lotta’’ e ‘’fuga” o in modalità di sopravvivenza.
Partecipare a un ritiro di yoga può essere un modo perfetto per costringerci a prenderci del tempo lontano da tutto questo e trascorrere più tempo con noi stessi per noi stessi, piuttosto che concentrarci sempre sugli altri.

Mentre pratichiamo yoga, iniziamo a scoprire e creare spazio nel corpo e nella mente e questo ci aiuta a sentire più spazio anche nella nostra vita, può darci sensazioni di leggerezza, relax e permette di ricaricare le nostre batterie. Ci aiuta anche ad avere uno stato mentale più chiaro e una visione più consapevole ed equilibrata delle situazioni che possono sorgere quando torniamo alla nostra vita quotidiana.

Infatti, anche lasciato il ritiro, possiamo sempre tornare a quello stesso stato d’animo, a quella forza interiore tutte le volte che vogliamo, anche mentre siamo ri-immersi in tutte le nostre responsabilità.

Disconnettiti dalla tecnologia...

Quando si partecipa a un ritiro, è sempre consigliabile lasciare a casa computer, telefoni e altre tecnologie, o almeno spegnerli il più possibile durante il ritiro. Molti luoghi in cui si organizzano ritiri si trovano in montagna o in riva al mare, in posti dove spesso internet e altri servizi di telefonia sono limitati.

Questo è fantastico perché non c’è la tentazione di controllare la posta elettronica, i social o di chiamare amici e familiari.
Disconnettersi dalla tecnologia non solo ci aiuta a connetterci più profondamente con noi stessi e con gli altri presenti al ritiro, ma permette anche di prenderci una pausa dalle radiazioni elettromagnetiche che inquinano gran parte del nostro ambiente e contribuiscono a ulteriore stress e cattive condizioni di salute.

...e connettiti con la natura

La maggior parte dei ritiri di yoga si svolgono in luoghi meravigliosi e incontaminati. Trascorrere del tempo nella natura è curativo e ringiovanente per vari motivi: respirare aria fresca e pulita, accorgersi dell’abbondante vita intorno a noi, piena di alberi, piante, fiori, colori e suoni, apprezzare il miracolo della natura, le sue infinite bellezze, come le montagne, l’oceano, le rocce, il cielo…


La maggior parte della nostra vita quotidiana la trascorriamo al chiuso, in case, uffici, automobili, ristoranti, bar e negozi e camminando per strade piene di cemento.
Ma è vicino alla natura che si inizia a sentirsi più radicati e connessi non solo alla Terra, ma anche a se stessi. La natura permette di essere più aperti, più creativi e più fiduciosi. Trascorrendo del tempo in montagna, sui sentieri in riva al mare e guardando le meraviglie in cui siamo immersi, ci ritroviamo ad ascoltare più da vicino la saggezza dell’universo dalla quale possiamo imparare tanto. La visione e gli obiettivi di vita diventano più chiari e si percepisce un senso di possibilità illimitate e infinite.

Questa connessione serve a ricordarci che vivere su questa bellissima terra è davvero un dono prezioso.

Purifica il corpo...

Ci sono molti modi per purificare il corpo, lo yoga è uno di questi. Le posture dello yoga possono aiutare nel processo di disintossicazione, infatti mentre muoviamo i nostri corpi nelle varie posture comprimiamo gli organi interni aiutandoli nell’eliminazione di ciò che non serve, spremiamo via tossine dai tessuti, permettiamo all’ossigeno e al sangue di viaggiare verso ogni parte del nostro corpo. Respirare profondamente tramite le pratiche di pranayama è un altro metodo che aiuta a facilitare e accelerare il processo di disintossicazione. Poiché le lezioni di yoga durante i ritiri sono spesso più lunghe delle lezioni in uno studio, o dello spazio che autonomamente dedichiamo alla pratica, c’è più tempo per per approfondire questo aspetto dello yoga e connettersi con il proprio respiro, ciò contribuirà a rilassare il sistema nervoso e creare calma interiore e senso di pace, ma anche a bilanciare ed espandere il flusso di energia vitale (prana) attraverso tutti i livelli del tuo essere: fisico, mentale, emotivo e spirituale. Un altro metodo efficace per disintossicare il corpo è attraverso il cibo. Alcuni alimenti possono essere molto purificanti come le verdure, i succhi freschi e gli alimenti ricchi di fibre… Durante un ritiro di yoga, i pasti vengono solitamente preparati tenendo in considerazione anche questo.

...e la mente

Finora abbiamo parlato solo della purificazione del corpo, ma è anche importante disintossicare la mente, purificarla da tutti i pensieri negativi, stress, ansie, emozioni e tutto ciò che non ci serve. Riuscire in questa impresa, liberando la mente da pensieri ed emozioni che non servono, può aprire le porte ad una guarigione profonda e questo può avere inizio ad un ritiro di yoga.

Concediti del tempo per riflettere su te stesso

I ritiri di yoga ci danno il tempo per riflettere sulle nostre vite, sulle azioni e le decisioni che abbiamo già preso e su quelle che potremmo prendere, valutare a che punto della nostra vita ci troviamo sotto ogni aspetto. Riflettere su tutto questo conduce su un percorso positivo. L’auto riflessione spesso mette un po’ di paura all’inizio, potremmo avere paura di ciò che scopriremo di noi stessi, potrebbero venire a galla emozioni forti e vulnerabilità. Lascia che salgano in superficie. Sii presente con le emozioni, buone o cattive che siano e prova a non giudicarti mai. Può essere utile tenere un diario mentre ci prendiamo questo tempo per riflettere e ascoltare più profondamente i nostri pensieri, le nostre emozioni, i nostri stati d’animo. Il journaling può essere uno strumento potente per lasciar andare ciò che non ci serve, rielaborarlo positivamente, averne maggiore chiarezza. Creare tempo e spazio per riflettere in questo modo è importante per poter continuare il nostro viaggio attraverso la vita su un percorso che risuona con noi, realizzando anche i nostri sogni. Tutti abbiamo qualcosa che dobbiamo lasciare andare, fa parte della vita. Quando scegliamo di migliorare noi stessi, scegliamo di lasciare andare il passato, il vecchio, l’inutile…per esempio il senso di colpa, la vergogna, la paura, qualsiasi emozione negativa. Quando lasciamo andare liberiamo un’enorme quantità di energia per creare una vita ancora più sorprendente. Questo è uno dei maggiori vantaggi di partecipare a un ritiro di yoga: puoi ricominciare da capo e scegliere di vivere nel momento presente in base al tuo essere, sincero e autentico.

Approfondisci la tua pratica di yoga e meditazione

È ovvio che in un ritiro di yoga praticherai yoga e meditazione! Forse pratichi yoga da un po’ di tempo, hai sperimentato i suoi incredibili benefici in prima persona e desideri di più. O forse ne hai appena sentito parlare e non vedi l’ora di provare. Qualunque siano le tue ragioni o il tuo livello di esperienza, sarai sempre accolto a braccia aperte. Uno dei doni dello yoga è che è veramente per tutti. Per chi pratica già, il ritiro porterà la pratica ad un livello successivo, puoi imparare nuove posizioni e tecniche yoga per progredire o padroneggiare meglio una postura. I ritiri sono ottime opportunità per gli insegnanti di dedicare più tempo ad alcune posture o sequenze specifiche, fornendo assistenza personale, modifiche e aiuti pratici. Grazie al silenzio e i suoni della natura, riuscirai anche a meditare con più facilità. L’obiettivo della meditazione è comprendere e controllare la mente, aiutarla a lasciar andare i pensieri negativi, attingere alla tua creatività e al tuo vero sé e realizzare il tuo vero potenziale.

Crea nuove relazioni

Oltre a prenderti del tempo per disintossicarti, riflettere, entrare in contatto con la natura e approfondire le pratiche di yoga e meditazione, incontrerai persone affini a te. Condividendo spazio e tempo con altre persone durante un ritiro yoga, si creano facilmente amicizie, a volte molto significative, spesso diventano relazioni durature e continuano anche una volta tornati a casa. La cosa bella di andare a un ritiro è che condividi una passione comune con tutti gli altri ed è proprio il viaggio che farete insieme che vi legherà. Aprendoti alla condivisione, all’apprendimento e alla crescita imparerai da tutti coloro che sono intorno a te.

Inizia un viaggio verso il benessere

I ritiri sono di grande ispirazione per creare una routine sana anche nella vita quotidiana. Pensa al sonno profondo, al sole e alla natura, a una dieta sana e fresca, al movimento e alla meditazione quotidiani e ad una comunità amorevole…tutti questi aspetti sono modi intenzionali con i quali un ritiro sostiene il corpo, la mente e il cuore per il massimo benessere. In questa atmosfera favorevole, spesso emergono abitudini sane che ispirano a vivere in modo più consapevole anche dopo il ritiro. Con la consapevolezza arriva il desiderio e la responsabilità di fare i cambiamenti necessari, che incoraggiano e aprono le porte alla trasformazione.

I benefici sono anche dopo il ritiro

Ogni esperienza di ritiro insegna qualcosa di nuovo, di diverso. Dopo un ritiro sei in grado di affrontare con maggiore chiarezza le sfide quotidiane e personali. La chiarezza mentale che si coltiva durante un ritiro si estende sicuramente alla vita quotidiana, permettendoti di essere più consapevole dei pensieri mentre sorgono e consentendoti una maggiore presenza, aiutandoti ad essere meno reattivo e più positivo. Al ritorno da un ritiro si sente dentro un’energia diversa che trasmetterai anche a tutti coloro che ti circondano. Si prova amore, gentilezza e compassione ancora più forti per gli altri. Da un ritiro si portano via tantissime nuove ispirazioni e idee che puoi incorporare nella tua vita quotidiana per aiutare a mantenere viva la magia del ritiro.

Conclusioni

Magari ti starai chiedendo che requisiti servono per partecipare, se tutti possono partecipare. Si, tutti possono partecipare ad un retreat di yoga e gli unici requisiti necessari sono:
Qualunque cosa tu scelga, mantieni la mente aperta e ricorda che la vita è un viaggio, non una destinazione. Quindi goditi il tuo tempo al ritiro di yoga che hai scelto, ovunque sia e con chiunque sia, goditi semplicemente il viaggio, la scoperta, ampliando le tue esperienze. Rimani positivo, divertiti e non aspettarti niente. Alcune persone cercano risposte, alcuni cercano guarigione, altri hanno solo bisogno di una pausa prima di ripartire con energia nuova. Un ritiro può essere davvero un momento significativo in cui trasformi la tua vita, potrebbe essere un nuovo inizio.

Te lo meriti!

Tu più di chiunque altro meriti di essere aiutato, sostenuto, se non sei felice e sano non puoi sperare di rendere felice e sano nessuno intorno a te. Prendendoti del tempo per te stesso, in realtà restituisci a tutti coloro che ti circondano. Ricorda che la cosa migliore che possiamo fare per essere utili agli altri, per amarli, è prima di tutto fondamentale prenderci cura di noi stessi. Ora ti senti un po’ più ispirato e fiducioso per partecipare a un retreat di yoga?